Change language

Tutto su “Swarm”, la serie horror ispirata a Beyoncé in cui Billie Eilish fa il suo debutto come attrice

Tutto su

Donald Glover è il creatore di questa produzione Prime Video con Chloe Bailey e Dominique Fishback, liberamente ispirata a un fan del cantante.

Inquadrare la nuova serie di Prime Video, Swarm, interpretata da Dominique Fishback e Chloe Bailey e creata e co-diretta da Donald Glover, in un unico genere è tutt'altro che facile. Oscillando tra commedia e horror, i suoi sette episodi sono ricchi di sfumature macabre ma molto vicini alla realtà. La storia ruota attorno ad Andrea Green (Dominique Fishback), una ventenne ossessionata da una delle più grandi popstar del momento, la fittizia – ma non troppo – cantante texana Ni'jah, e a come un improvviso evento oscuro nella sua vita la costringa a intraprendere un viaggio attraverso il Paese. Da vedere su Prime Video dal 17 marzo.

Swarm è inquietante, ma allo stesso tempo spiritoso e con la giusta dose di umorismo per strappare una bella risata. Ogni episodio inizia con un'avvertenza:

"Questa non è un'opera di fantasia. Qualsiasi somiglianza con persone reali, vive o morte, o con eventi reali, è intenzionale".

Con questa premessa, la regista Janine Nabers ci guida verso una delle principali ispirazioni per la realizzazione della serie, i comportamenti e le storie reali dei fan della pop star, ma questa volta reale, Beyoncé. Tanto che il titolo è un riferimento poco velato a Beyhive, il nome dato ai fan della star, che si traduce in "sciame di Bey".

Fishback, che interpreta la protagonista, fa un lavoro impeccabile, come hanno sottolineato le prime recensioni sui media specializzati, ritraendo i limiti della sociopatia in cui si trova il suo personaggio e la tossicità del suo comportamento. La critica sociale è un fattore sempre presente e con essa si cerca di ritrarre come le grandi star di oggi rappresentino la società e i cambiamenti che possono apportare in essa. Un altro fattore chiave che entra in gioco è l'uso dei social media e la sovraesposizione delle vite di queste celebrità. Oltre al fandom di Queen B, Glover e Nabers hanno fatto riferimento a film cupi come Il pianista, Il re della commedia e persino l'acclamato American Psycho.

Il cast comprende anche Chloe Bailey, che interpreterà Marissa, la sorella di Andrea, una make-up artist con una carriera in ascesa. La Bailey ha già avuto il suo primo successo nella musica con il suo duo musicale Chloe x Halle, formato con la sorella Halle, la prossima Sirenetta. E segna il debutto come attrice di Billie Eilish, il cui ruolo non è ancora noto (finché non vedremo la serie per intero), ma potrebbe essere quello della cattiva della finzione. Abituata al rapporto con i suoi fan, in Swarm ne incontrerà di molto diversi. 

Donald Glover ha fatto carriera sia davanti che dietro la macchina da presa e nel 2016 ha ottenuto il plauso della critica per Atlanta, un dramma su un giovane che abbandona il college per diventare il manager del cugino rapper.

Scritto da Michael Zippo

Michael Zippo, Webmaster ed editore appassionato, si distingue per la sua versatilità nella divulgazione online. Attraverso il suo blog, esplora argomenti che vanno dal patrimonio delle celebrità alle dinamiche aziendali, all'economia e agli sviluppi dell'IT e della programmazione. La sua presenza professionale su LinkedIn - https://www.linkedin.com/in/michael-zippo-9136441b1/ - riflette la sua dedizione al settore, mentre la gestione di piattaforme come EmergeSocial.NET e theworldtimes.org evidenzia la sua esperienza nella creazione di contenuti informativi e tempestivi. Coinvolto in progetti significativi come python.engineering, Michael offre un'esperienza unica nel mondo digitale, invitando il pubblico a esplorare con lui le molteplici sfaccettature online.

News

News archive

4/2024 » 3/2024 » 2/2024 » 1/2024 » 12/2023 » 11/2023 » 10/2023 » 9/2023 » 8/2023 » 7/2023 » 6/2023 » 5/2023 »