Change language

Chiara Ferragni fa un discorso emozionante sul corpo femminile

Chiara Ferragni fa un discorso emozionante sul corpo femminile, la maternità e l'emancipazione femminile, facendo piangere tutti

Con il suo toccante discorso al Festival di Sanremo, l'influencer Chiara Ferragni ha fatto una dichiarazione di cui tutti parlano in questo momento perché racchiude tanti messaggi importanti.

È probabilmente il discorso più emozionante che abbiamo visto da molto tempo a questa parte. Chiara Ferragni, una delle influencer più famose al mondo con oltre 28 milioni di follower su Instagram, ha tenuto un discorso al Festival di Sanremo il 7 febbraio 2023. La prima cosa che ha attirato la sua attenzione è stato il suo Naked Dress di Dior Haute Couture, realizzato su misura, del colore della sua pelle e tempestato di innumerevoli pietre scintillanti. Solo un pezzo di moda, come molte celebrità indossano attualmente sui red carpet? Non proprio, perché con l'abito trasparente e molto aderente Chiara Ferragni vuole attirare l'attenzione su un tema importante. In particolare, il modo in cui si parla e si discute del corpo delle donne. Ma non solo: in un'emozionante lettera che l'italiana ha scritto alla se stessa più giovane e che ha letto ad alta voce sul palco, ha parlato anche dell'essere madre e dell'accettazione di sé.

Ecco come Chiara Ferragni richiama emotivamente l'attenzione sui temi dell'empowerment femminile

"Il corpo di noi donne non deve mai suscitare odio o vergogna", afferma Chiara Ferragni sul palco di Sanremo prima di leggere l'emozionante lettera. "Ho sempre cercato di renderti orgogliosa", scrive l'influencer riferendosi alla giovane Chiara. Eppure, non è mai stato abbastanza per lei, come racconta alla sua giovane protagonista.

"Tu eri sufficiente e lo sei sempre stato. Ogni volta che ti sembrava di non essere abbastanza bella, intelligente o di base, lo eri".

Parla di amare se stessa, di insicurezze e di dubbi su se stessa. Temi in cui probabilmente la maggior parte di noi può identificarsi. 

"Quante volte la società fa sentire in colpa le madri?"

"Sì, anche tu diventerai madre un giorno. Non è assurdo?", chiede a se stessa più giovane. "E sapete cos'altro è assurdo? Sarete sempre la stessa persona, con le stesse insicurezze. Essere madre sarà facile? Mai. Sarà il lavoro più difficile di tutti", scrive Chiara Ferragni. L'autrice parla del fatto che le donne, in particolare, si sentono spesso in colpa per aver lasciato i figli da soli a causa della loro carriera o per aver inseguito altri sogni che non hanno nulla a che fare con la famiglia. "La nostra società e la nostra cultura ci hanno insegnato che una volta che si diventa madre, si acquisisce un'identità completamente nuova". È una sensazione che molte madri conoscono: Essere ridotti solo al loro nuovo ruolo. "Pensate a quanto spesso la società fa sentire in colpa le madri che lavorano nonostante abbiano dei figli. Quasi sempre. Quanto spesso gli uomini vengono trattati così? Mai". Segue una pausa, durante la quale il pubblico applaude fragorosamente. Infine, Chiara Ferragni riassume: "Finché dai sempre il meglio ai tuoi figli e pensi a loro ogni giorno, allontana i dubbi su te stessa, perché allora sei una buona madre. Non perfetto, ma sufficiente".

"Essere donna non è un limite"

Verso la fine della lettera, Chiara Ferragni parla del ruolo delle donne nella nostra società. Su come le donne leggere debbano ancora combattere troppe battaglie per dimostrare il proprio valore. "Dobbiamo lavorare il doppio degli uomini per essere prese sul serio, non possiamo vivere liberamente nel nostro corpo perché veniamo chiamate suore se lo nascondiamo e prostitute se lo mostriamo". Conclude consigliando alla se stessa più giovane, e per estensione in senso figurato a tutte le altre (giovani) donne là fuori: "Siate consapevoli di tutto questo e non abbiate paura delle conseguenze dell'essere voi stesse. Essere donna non è un limite. Ditelo a voi stessi, ditelo ai vostri amici e gridatelo al mondo affinché qualcosa cambi".

Dopo poco meno di nove minuti, il discorso si conclude e Chiara Ferragni riceve una standing ovation. Per una lettera a se stessa più giovane, che probabilmente molti di noi scriverebbero anche a se stessi e che colpisce nel segno.

Scritto da Michael Zippo

Michael Zippo, Webmaster ed editore appassionato, si distingue per la sua versatilità nella divulgazione online. Attraverso il suo blog, esplora argomenti che vanno dal patrimonio delle celebrità alle dinamiche aziendali, all'economia e agli sviluppi dell'IT e della programmazione. La sua presenza professionale su LinkedIn - https://www.linkedin.com/in/michael-zippo-9136441b1/ - riflette la sua dedizione al settore, mentre la gestione di piattaforme come EmergeSocial.NET e theworldtimes.org evidenzia la sua esperienza nella creazione di contenuti informativi e tempestivi. Coinvolto in progetti significativi come python.engineering, Michael offre un'esperienza unica nel mondo digitale, invitando il pubblico a esplorare con lui le molteplici sfaccettature online.

News

News archive

4/2024 » 3/2024 » 2/2024 » 1/2024 » 12/2023 » 11/2023 » 10/2023 » 9/2023 » 8/2023 » 7/2023 » 6/2023 » 5/2023 »